• fotografie20laboratorio20008.jpg
  • img.jpg
  • IMG_0396.jpg
  • IMG_0397.jpg
  • IMG_0403.jpg
  • IMG_0409.jpg
  • IMG_0420.jpg
  • IMG_0423.jpg

CROCE AZZURRA-LOGO-250-blue

  • IMG_0412.jpg
  • IMG_0413.jpg
  • IMG_0414.jpg
  • IMG_0416.jpg
  • IMG_0417.jpg
  • IMG_0419.jpg
  • IMG_0429.jpg
  • IMG_0430.jpg

TEST DI PATERNITA'

Il Test di Paternità stabilisce se un presunto padre è di fatto il padre biologico del bambino/a.
img007Il test è comunemente richiesto da una persona o una coppia che vorrebbe sapere se l'uomo in questione sia o meno il padre biologico del bambino/a, possibilmente per ragioni di affidamento di minore, di mantenimento, o semplicemente per fini informativi.
Il test può essere usato anche per altri motivi, per esempio per stabilire la relazione tra una donna e un bambino, in caso di adozione; per confermare la parentela di bambini concepiti tramite tecniche di fecondazione assistita o per investigare la consanguineità in questioni legali o di immigrazione

 

Come si effettua il test:
Estrazione del DNA dal campione biologico
La prima fase del test di paternità consiste nell'estrazione del DNA dai campioni biologici prelevati per l'esame e viene eseguita mediante l'impiego di protocolli riconosciuti ed approvati in ambito scientifico.
Nel DNA risiede l'informazione genetica che presiede alla sintesi delle proteine che organizzano le cellule. Il tratto di DNA che contiene un'informazione genetica viene definito gene, e la sua localizzazione sui cromosomi viene definita locus (plurale loci).
Forme alternative dello stesso gene vengono definite alleli. Un gene che mostra più alleli viene definito polimorfico. Per ogni locus, un individuo eredita un allele dalla madre e un allele dal padre; se gli alleli ereditati sono uguali, l'individuo è omozigote, se sono diversi, l'individuo è eterozigote.
La derivazione del profilo genetico di un individuo implica la determinazione degli alleli presenti in determinate regioni (loci) del DNA altamente polimorfiche.

Determinazione del profilo genetico
La determinazione del profilo genetico di un individuo comporta la genotipizzazione di 16 regioni del DNA (loci) altamente polimorfiche in lunghezza, variabili da individuo ad individuo, conosciute come regioni Microsatelliti o STR (Short Tandem Repeat).
L'analisi dei microsatelliti viene condotta mediante una reazione enzimatica di amplificazione del DNA, conosciuta come Polymerase Chain Reaction (acronimo: PCR), che consente di amplificare in vitro unaspecifica regione del DNA copiandola in varie fasi successive, fino ad ottenerne milioni di copie.
In pratica, considerando la molecola del DNA come un grosso libro e le regioni Microsatelliti (STR) del DNA come una pagina di questo libro, con la metodica di PCR si "fotocopia" milioni di volte questa pagina, fino ad ottenerne una quantità idonea per l'esecuzione dell'esame.
Dopo la reazione di amplificazione enzimatica il profilo genetico viene determinato automaticamente mediante l'impiego di un sequenziatore automatico a tecnologia fluorescente.
I frammenti di DNA amplificati sono quindi separati per dimensione; il risultato che si ottiene assomiglia a un codice a barre, in cui ogni allele è una barra e la differenza di dimensione fra alleli diversi è rappresentata da una distanza variabile fra le barre. Il risultato che si ottiene mediante l'analisi di un ipotetico locus è rappresentato nello schema sottostante.
Nel grafico ESCLUSIONE, il figlio oggetto di indagine presenta delle caratteristiche genetiche (alleli), evidenziate in rosso, che non vengono riscontrate nel profilo genetico del presunto padre; quest’ultimo, quindi, non può essere considerato il padre biologico (esclusione di paternità).
Al contrario, nel grafico ATTRIBUZIONE, il padre presunto presenta nel suo profilo genetico le carettaristiche genetiche (alleli), evidenziate in verde, trasmessi al figlio e quindi può essere considerato il padre biologico (attribuzione di paternità).
La probabilità di paternità dipende dalla frequenza degli alleli paterni (alleli riscontrati nel padre che sono stati trasmessi al figlio) nella popolazione di riferimento. Attualmente, la determinazione del profilo genetico di un individuo si basa sull'analisi di un numero di loci polimorfici sufficiente per ottenere una probabilità di paternità superiore al 99,999%.

Si possono eseguire 2 tipi di test: uno ad uso informativo uno per uso legale.

In quali casi può essere utile effettuare il test di paternità?
• Per determinare la paternità biologica con la disponibilità della madre, del figlio/a e del padre presunto, oppure solo del figlio/a e del padre presunto.
• Per risolvere i casi di paternità controversa (per esempio per assistenza in una disputa per l’affidamento del figlio oppure per l’assegnazione del mantenimento).
• Per determinare la maternità biologica con la disponibilità di figlio e madre presunta (per esempio in casi di abbandono o per fini di immigrazione).
• Per accertare la paternità, la maternità o la consanguineità a fini di ricongiungimento familiare (immigrazione).
• Per determinare la parentela biologica in casi di dispute sull’eredità.
• Per aiutare gli avvocati sulle strategie da seguire nei casi di dispute di paternità o di parentela.
• Per determinare la paternità biologica anche nel caso che il padre presunto sia deceduto; in questo caso il profilo genetico del padre presunto deve essere derivato dall'analisi dei genitori, o di altri parenti prossimi
• Per definire se due figli hanno gli stessi genitori, o se essi hanno solo un genitore in comune
• Per definire nel caso di procreazione assistita se sono stati utilizzati i corretti gameti appartenenti alla coppia.
• Per definire se due gemelli sono o non identici (monozigoti, o dizigoti) per identificazione personale
• Per determinare alberi familiari (genealogici)

Affidabilità del test e controlli di qualità
quando-test-paternitaL'indagine di paternità mediante analisi del DNA è un test altamente affidabile, utilizzabile anche nelle delicate indagini giudiziarie. Per raggiungere la massima attendibilità dei risultati, è importante che il Centro che esegue l'esame rispetti i relativi standards di qualità, seguendo le linee-guida e le direttive che a vari livelli vengono emanate dalle comunità scientifiche internazionali e nazionali.
L'obiettivo della massima affidabilità, poi, è realizzato sia attraverso una specifica preparazione di coloro i quali operano nel settore (responsabili dei laboratori, tecnici, ecc.), sia mediante strutture e strumentazioni adeguate, sia mediante l'utilizzo di metodiche standardizzate che abbiano superato il vaglio della comunità scientifica internazionale: i sistemi genetici utilizzati, infatti, devono dare prova di essere sufficientemente robusti, informativi, trasmissibili secondo le regole della segregazione mendeliana (ossia di padre/madre in figlio) ed essere accompagnati da un adeguato corredo di dati sulle frequenze nella popolazione.
L'accertamento di paternità condotto dal Ns. Laboratorio è un'analisi completamente automatizzata, eseguita mediante un sequenziatore automatico a tecnologia fluorescente multicolore, che rappresenta quanto di meglio offre al momento la moderna tecnologi.
Il tipo di strumentazione utilizzata dal Ns. Centro permette di effettuare un tipo di indagine ad alto livello qualitativo, con tempi di risposta estremamente rapidi, ed a basso costo.
Le prove di laboratorio sono condotte in conformità rispetto alle direttive della International Society of Forensic Genetics (ISFG).
In particolare:
• vengono esaminati marcatori polimorfici ben caratterizzati sul piano molecolare e biologico;
• l'identificazione dei caratteri che compaiono in una segregazione viene effettuata confrontando un ladder allelico sequenziato, contenente le principali varianti caucasiche;
• adeguate tabelle di frequenze geniche sono disponibili per la popolazione italiana relativamente a ciascuno dei marcatori analizzati.
Il Laboratorio produce, a corredo dell'analisi, una relazione tecnica dettagliata, provvista di cromatogrammi (applicazioni grafiche dalle quali si può apprezzare visivamente l'eventuale trasmissione dei caratteri genetici dal presunto padre al figlio) ed analisi statistica computerizzata dei risultati.
Il Laboratorio GENOMA esegue test di paternità e di genetica forense da molti anni ormai, e offre uno dei metodi di accertamento della paternità più sicuri che ci siano sul mercato globale.
Il nostro metodo si basa su cinque componenti fondamentali:
• le strumentazioni d’avanguardia impiegate;
• un test di DNA profiling di altissima qualità comprendente l’analisi di 16 regioni polimorfiche del DNA;
• il personale altamente qualificato.
• la Certificazione di Qualità rilasciata dall’EDNAP.
• la Certificazione di Qualità ISO9001:2000.
L'attuazione totale di questo sistema garantisce elevati standard di qualità in ogni step della procedura, dall’accettazione dei campioni alla comunicazione dei risultati. Il personale addetto all'assistenza clienti offre consigli preziosi sul test più indicato al caso specifico.
I nostri ricercatori sono sempre disponibili per dare ulteriori consigli e assistenza sull’interpretazione dei risultati. Il ns. Centro dà grande importanza all'aspetto psicologico ed emotivo di questo genere di esami, per tale motivo GENOMA offre una consulenza psicologica sia in sede di decisione sull’esecuzione del test, che in fase di spiegazione dei risultati. La professionalità, la trasparenza e l’ affidabilità dei ns. servizi sono conformità con i nostri standard di qualità.

Il test è eseguito in collaborazione con:
genoma 1

 

News

indent1 Esecuzione delPrenatalSafe

indent1 Esecuzione del test di paternità

indent1 Esecuzione del Breath Test
indent1 Esecuzione di tamponi vaginali, uretrali femminili e maschili
indent1 Esecuzione di pap test
indent1 Esecuzione della ricerca di HPV
indent1 Esecuzione di intolleranze alimentari

Pacchetti prevenzione

indent1 Pannello prevenzione Alzheimer
indent1 Malattie cardiovascolari
indent1 Tumore intestino/colon
indent1 Tumori ovarici
indent1 Valutazione dello stato di salute
 Prevenzione osteoporosi
 Prevenzione senior



Direttore del laboratorio dott. Giuseppe Mendola

Direttore sanitario Dott. Giuseppe Mendola

LABORATORIO ANALISI CROCE AZZURRA srl - Partita IVA: 02075400420. Vl. Vittoria, 56/E - 60035 Jesi (AN) - tel: 0731 59780

I cookies vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookies da questo sito